Liverpool per tornare tra le grandi, Siviglia per entrare nella storia

18/05/2016 - Il penultimo atto della stagione 2016 si gioca a Basilea dove andrà in scena l’attesissima finale di Europa League tra Liverpool e Siviglia. La gara promette scintille. Gli spagnoli di Unai Emery sono campioni in carica e inseguono un grande record dopo averne già raggiunto un altro: oltre ad essere la prima squadra ad aver disputato tre finali consecutive nella competizione, in caso di vittoria il Siviglia diventerebbe la prima ad averne vinte tre consecutive e staccherebbe tutte le avversarie con 5 vittorie in totale.

Dall’altra parte il Liverpool non è da meno, come dimostrano anche le quote delle scommesse sul calcio online di questa web. I Reds infatti sono una delle squadre che nel palmares generale inseguono proprio gli spagnoli ed una vittoria regalerebbe loro il quarto successo affiancandoli in testa nell’albo d’oro. Gli inglesi non trionfano in Europa League (ex Coppa Uefa) dal 2001, mentre l’ultimo successo europeo risale alla Supercoppa europea del 2005 dopo il trionfo di Istanbul.

Dall’anno scorso, inoltre, la vittoria della coppa regala alla vincitrice l’accesso diretto alla Champions League, ulteriore motivo per portare a casa il trofeo. La finale di Europa League dunque può essere letta come l’ultimo passaggio della stagione ma anche come il primo della prossima.

Non ci sono precedenti tra le due formazioni in gare ufficiali europee. Il bilancio dei Reds con le spagnole è favorevole ma non troppo sbilanciato: su 34 partite, 14 vittorie, 10 pareggi e 10 sconfitte. Dall’altra parte gli andalusi hanno un bilancio equilibrato con le inglesi con 3 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte.

La vittoria della finale significherebbe per entrambe salvare una stagione non troppo entusiasmante, anche se in Europa si sono ben comportate. Per il Liverpool vittoria del girone ed eliminazione di squadre blasonate come Manchester United e Borussia Dortmund, oltre alla netta vittoria in semifinale contro il Villareal. Il Siviglia invece proviene dal girone di Champions (terza nel girone della Juventus) e sul suo percorso ha avuto avversari forse meno forti rispetto a quelli del Liverpool, anche se Basilea, Athletic Bilbao e Shakhtar Donetsk non sono squadre qualunque.

Per quanto riguarda le formazioni, il Liverpool dovrà fare a meno di Sakho squalificato e del gallese Ward infortunato, oltre ai lungodegenti Ings, Gomes, Henderson e Rossiter. In forte dubbio anche Can e Origi. Gara particolare per il terzino Moreno, cresciuto nel Siviglia dove ha collezionato 62 presenze in prima squadra.

Nelle fila del Siviglia invece Emery non potrà contare su Krohn-Deli, infortunatosi seriamente durante la semifinale di ritorno, Reyes e Tremoulinas. Le tre sconfitte consecutive in Liga la dicono lunga sugli obiettivi di Emery: fuorviare gli avversari per spiazzarli e portare a casa il trofeo.

In campo dovremmo vedere moduli speculari tra le due squadre. Entrambi gli allenatori infatti adottano il 4-2-3-1 con la sfida nella sfida tra i bomber Sturridge e Gameiro.

Queste le probabili formazioni in campo:

Liverpool (4-2-3-1): Mignolet; Clyne, Skrtel, Lovren, Moreno; Milner, Leiva; Coutinho, Firmino, Lallana; Sturridge. All.: Jurgen Klopp.

Siviglia (4-2-3-1): Soria; Mariano, Rami, Carrico, Escudero; Krychowiak, N’Zonzi; Vitolo, Banega, Konoplyanka; Gameiro. All.: Unai Emery.

La gara sarà diretta dal quintetto svedese composto dall’arbitro Jonas Eriksson, coadiuvato dagli assistenti Mathias Klasenius e Daniel Wärnmark e dagli addizionali Stefan Johannesson e Markus Strömbergsson. Quarto uomo sarà il norvegese Svein Oddvar Moen.





Questo è un articolo pubblicato il 18-05-2016 alle 16:36 sul giornale del 18 maggio 2016 - 163 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aw5X