Tari, prorogata al 31 luglio la prima rata

1' di lettura 27/05/2020 - La giunta comunale di Foligno ha deciso di spostare al 31 luglio la scadenza della prima rata dell’acconto della Tari per il 2020, fissata precedentemente al 30 giugno.

“In considerazione del periodo legato all’emergenza Covid-19, l’amministrazione comunale ha deliberato lo slittamento del pagamento della prima rata della tassa sui rifiuti dal 30 giugno al 31 luglio, una misura in favore di tutti i cittadini e di tutte le imprese, per venire incontro alle legittime esigenze e alle richieste espresse”, lo ha dichiarato l’assessore al bilancio, Elisabetta Ugolinelli, ricordando che “il 31 luglio è previsto il versamento del 30 per cento dell’importo, il 30 settembre il 50 per cento e il restante, a saldo, entro il 3 dicembre”.

Il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, ha sottolineato che “tra le prime misure che abbiamo voluto introdurre c'è già stata una significativa diminuzione della tassazione comunale, concedendo agevolazioni sulla Tari a quasi il doppio dei folignati rispetto al passato, passando 962 ad oltre 1700 beneficiari. Al tempo stesso, abbiamo da un lato voluto mostrare maggiore sensibilità verso i figli a carico, gli anziani e i disabili, e dall'altro premiare la correttezza di chi paga regolarmente e differenzia correttamente. Chi non risulterà in regola non usufruirà di riduzioni per l’anno successivo".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2020 alle 10:44 sul giornale del 28 maggio 2020 - 184 letture

In questo articolo si parla di attualità, foligno, comune foligno, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bmyC





logoEV
logoEV