Incidenti, Convenzione Prefettura-UniPg per realizzare l'"Osservatorio provinciale per la sicurezza stradale"

2' di lettura 29/11/2021 - Il prossimo 30 novembre, alle ore 11.00, presso la Sala Bruschi della Prefettura, si procederà alla sottoscrizione della Convenzione Prefettura/Università degli Studi di Perugia per la realizzazione dell’ “Osservatorio provinciale per la sicurezza stradale”.

Con la formalizzazione dell’intesa Prefettura/Università degli Studi di Perugia si consolida il percorso avviato ai primi dello scorso mese di settembre - con il coinvolgimento di Forze di polizia, Polizie locali, Provincia, ANCI Umbria, INPS, INAIL, Motorizzazione Civile, ACI, ANAS ed ISTAT - mirato all’attivazione di una piattaforma informatica attraverso cui effettuare una puntuale rilevazione statistica degli incidenti stradali, presupposto indispensabile per la definizione di un razionale piano di azione rivolto alla prevenzione ed al contrasto delle condotte di guida imprudenti, al miglioramento delle condizioni della viabilità (manutenzione delle strade; adeguamento della segnaletica, dell’illuminazione, degli attraversamenti stradali; installazione di dissuasori di velocità; etc.) ed alla promozione, anche in ambito scolastico, di progetti di educazione alla guida sicura.

Appositamente progettata dall’Università degli Studi di Perugia, la piattaforma informatica sarà alimentata di continuo da Forze di polizia e Polizie locali con riferimento a ciascun incidente oggetto di accertamento, assicurando in tal modo il monitoraggio in tempo reale dei sinistri occorsi in ambito provinciale, con l’indicazione, per ciascun incidente, degli elementi di maggior rilievo per la migliore intelligenza del fenomeno e per l’individuazione delle necessarie linee di intervento.

L’iniziativa si pone nell’alveo delle direttive, più volte ribadite dal Ministro dell’Interno, relative all’esigenza di un sempre più incisivo impegno da parte di tutti gli attori responsabili nell’azione di prevenzione e contrasto delle condotte che costituiscono le principali cause degli incidenti stradali, ovvero: guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti; eccesso di velocità, mancato utilizzo delle cinture di sicurezza; mancato utilizzo dei dispositivi di ritenuta per bambini; mancato utilizzo del casco protettivo; uso di cellulari e smartphone alla guida. Ciò a motivo del trend non favorevole negli ultimi anni, in Italia come in altri Paesi dell’UE, degli incidenti stradali con lesioni rispetto all’ambizioso obiettivo perseguito dalla Commissione UE di ridurre del 50% il numero delle vittime di incidenti stradali nel decennio 2010-2020¹.

¹Analogo obiettivo è stato fissato per il decennio 2020-2030, con la prospettiva a più lungo termine di avvicinarsi all’azzeramento del numero delle vittime e dei feriti gravi entro il 2050 (“Vision zero”).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2021 alle 10:40 sul giornale del 30 novembre 2021 - 105 letture

In questo articolo si parla di attualità, perugia, prefettura di perugia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cw1D





logoEV
logoEV