Lite al ristorante, minaccia i poliziotti che provavano a calmarlo: arrestato

1' di lettura 16/09/2023 - Qualche sera fa, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Foligno sono intervenuti all’interno di un esercizio pubblico dove era stata segnalata un’accesa lite tra due persone.

Gli operatori, giunti sul posto, hanno constatato che uno dei litiganti si era già allontanato mentre l’altro, identificato come un cittadino straniero di 37 anni, ancora particolarmente agitato, manifestava la volontà di uscire dal locale per andare alla ricerca del suo contendente.

Nonostante i tentativi degli agenti di dissuaderlo dal suo intento e di riportarlo alla calma, l’uomo ha proseguito con la propria condotta aggressiva, inveendo contro gli operatori e minacciandoli.

Dopo essere stato contenuto, è stato sottoposto a perquisizione personale che ha dato esito positivo; il 37enne, infatti, è stato trovato in possesso di una pietra acuminata, oggetto che subito è stato sottoposto a sequestro.

Accompagnato presso gli uffici del Commissariato per le attività di rito, ha continuato a tenere una condotta oppositiva e aggressiva, arrivando persino a colpire con una testata uno specchio, infrangendolo.

Per questi motivi, è stato arrestato in flagranza per i reati di resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale e, su disposizione del Pubblico Ministero, sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima che ha poi convalidato l’arresto.

Il 37enne è stato, altresì, deferito all’Autorità Giudiziaria per danneggiamento aggravato e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Foligno .
Per Whatsapp aggiungere il numero 376 0316334 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viverefoligno o Clicca QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 16-09-2023 alle 13:46 sul giornale del 18 settembre 2023 - 8 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eseK





logoEV
logoEV
qrcode