SEI IN > VIVERE FOLIGNO > SPETTACOLI
articolo

Nicoletta Tarli mostra le fiabe che diventano realtà per i bambini delle scuole di Foligno

5' di lettura
220

A seguito il successo delle presentazioni dell’opera nelle scuole ,non solo in Umbria ma anche in altre regioni, Nicoletta Tarli torna in scena a Foligno, presso l’auditorio Santa Caterina, portando in scena la fiaba “Semplicemente io… Fànatasia”.

Dopo il successo delle presentazioni dell’opera nelle scuole non solo in Umbria ma anche in altre regioni, come per il recente evento che si è tenuto alla Sala dei Notari di Palazzo dei Priori, dove fu presentato il primo volume della trilogia, Nicoletta Tarli torna in scena a Foligno, presso l’auditorio Santa Caterina, portando in scena la fiaba “Semplicemente io… Fànatasia”. Anche in questa circostanza, su richiesta delle scuole del comprensorio del terzo circolo didattico di Foligno, è andato in scena lo spettacolo della prima fiaba scritta e ideata dall’artista Tarli. I numerosi bambini che hanno partecipato e riempito la sala dell’Auditorio, nella due giorni di sabato 16 e domenica 17 marzo , provengono dalle scuole d’infanzia ed elementari di Monte Cervino, Monte Bianco, Monte Rosa, Scafali, Goffredo Mameli, Pacchiana . L’evento ha visto il patrocinio del Comune di Foligno.

Progetto Fantasia consiste nell’interpretazione della fiaba da parte dell’artista Nicoletta Tarli . Per permettere a tutti i bambini di assistere allo spettacolo e conoscere la storia del personaggio della fiaba, Nicoletta Tarli è andata ad interpretarla in ciascuna classe. Cosí i bambini hanno potuto assistere e vivere le emozioni e la magia di Fàntasia. Con questo percorso - che ha preceduto lo spettacolo all’Auditorio S. Caterina di Foligno, che rappresenta il momento clou - i bambini hanno potuto elaborare i disegni rappresentando ciò che ha colpito nella loro immaginazione a narrazione della storia. Queste opere dei bambini sono state inviate all’autrice e poi esposte nella due giorni di Foligno. A conclusione dell’evento Nicoletta Tarli ha consegnato una pergamena di riconoscimento, per la partecipazione, ad ogni classe. Mentre a ciascuna scuola ha donato una riproduzione della copertina del volume su tela, stesso ricordo è stato consegnato anche alla dirigente scolastica, Maria Grazia Di Marco, del terzo circolo didattico. A sostenere l’organizzazione è stata l’associazione Fulgineamente, di Ivana Donati, che ha coordinato il collegamento con tutte le scuole della città.

Questo libro, della trilogia, è una fiaba che parla di tenacia e forza di volontà della protagonista che è una bambina di soli 9 anni. iIntelligente e curiosa che ama raccontare storie fantastiche dove tutti, indistintamente, rimangono incantati.

La fiaba narra che “la bambina”, della quale la sua figura rimane graficamente sfuocata proprio per lasciare “immaginazione” ai bambini, da sempre sente dire in paese che c è un posto dove nessuno è mai andato perché ci vivono le streghe.

La protagonista della fiaba domanda… “ ma se nessuno vi è mai andato, come possono dire che ci sono?”

Cosí la fanciulla decide di intraprendere questo cammino dove incontra animali che le insegnano tante belle cose e si incanta nell’osservare la natura che la circonda e lei non ha paura.

“ Le streghe ci saranno?” Chiede l’autrice ai bambini . “Non ve lo dico basta leggere il libro ed entrerete in un mondo diverso, semplice con dei principi che oggi vengono a mancare” afferma l’artista Nicoletta Tarli.

“Ho voluto regalare al lettore un finale molto particolare a ciascuna fiaba della trilogia. Sará il cammino di vita di Fàntasia dove la finale del libro vi renderà particolarmente meravigliati. È un libro per tutti e i più piccoli potranno interagire disegnando e colorando le pagine”.

In sintesi, l’autrice, in tutte e tre le opere pone una conclusione alle fiabe da far rimanere stupiti i lettori, sia bambini che adulti, perchè la protagonista lascia aperta la fantasia che prosegue anche nella realtà oltre al sogno.

Ma come è nata l’idea del progetto?

“Dopo la pubblicazione del primo libro “Semplicemente io… Fàntasia”, nel quale era stata inserita un’apposita pagina sulla quale il lettore poteva disegnare ciò che di più lo aveva colpito, mi sono arrivati centinaia di disegni da tutta Italia e anche dalla Germania”, spiega l’autrice, Nicoletta Tarli, evidenziando la sorpresa per questo riscontro inaspettato, sia da parte sua che dell’editore . “Ne abbiamo selezionati una cinquantina che sono stati inseriti nel secondo volume dal titolo “ Fàntasia e i Trmani “. Nel frattempo, abbiamo pensato di diffondere ancora di più il messaggio di cui Fàntasia è testimone andando a raccontare la sua storia nelle scuole, animando questa fiaba che parla di amore e resilienza”. Questo stesso percorso, tra spettacolo e mostra, è andato in scena anche i altre realtá quali le scuole di Brescia, Modena, Santa Teresa Gallura ( Sardegna). “Come artista, tra pitture, ceramiche e sculture, in un momento particolare della mia vita è maturato il desiderio di scrivere e creare una trilogia di fiabe , una sorta di cammino di vita nell’immaginario di Fàntasia” - sottolinea l’autrice - “ Il segnale che vorrei trasmettere è che la forza di volontá e la creativitá non deve mai abbandonare nessuno , e da questo spirito è nata una fiaba colma d’amore per tutti. Mi piacerebbe che questa trilogia continui a trasmettere tante belle sensazioni , dove il contenuto del “sogno immaginario” arrivi in tutte le case e le scuole d’Italia come in quelle dove ho lasciato il cuore per il grande apprezzamento riscontrato dai bambini, maestre e genitori e come nelle esperienze vissute in molte realtà in Italia”.

l'Evento è stato organizzato dall'Associazione Fulgineamente nell ambito del progetto lettura ‘IL VIZIO DI LEGGERE’, come prenderlo a scuola con il Patrocinio della Fondazione Cassa Di Risparmio di Foligno e del Comune di Foligno.

Una grande soddisfazione, dunque, per la poliedrica artista perugina che già sta scrivendo il terzo volume con altre avventure per Fàntasia e tanti nuovi disegni, frutto della creatività dei suoi piccoli lettori. A questa due giorni sono intervenuti : Nilo Arcudi, Pres.Consiglio Comune di Perugia; Lorenzo Schiarea , Pres.Consiglio Comune di Foligno a la Preside Maria Grazia di Marco. Il coordinamento delle scuole è stato gestito dalla direttrice dell’Associazione Progetto Lettura Fulgineamente, Ivana Donati. Anche l’autrice fa parte di questo progetto.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Foligno .
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFoligno oppure aggiungere il numero 376 0316334 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viverefoligno o Clicca QUI.




Questo è un articolo pubblicato il 18-03-2024 alle 09:53 sul giornale del 19 marzo 2024 - 220 letture






qrcode